PDF

La Storia di PUREST

Milano - Ginevra - Kathmandu

"La Bellezza è Verità, la Verità è Bellezza - questo è tutto" (John Keats, 1795-1821)

 

Mi chiamo Patrick Garbini e sono Fondatore e Managing director di PUREST. 
PUREST racchiude l’entusiasmo per la vita, la passione per la scoperta e l’avventura, il piacere del bello e dello stile, la sfida che si trasforma in progetto imprenditoriale, il viaggio fatto di luoghi ma anche di incontri e di emozioni e la consapevolezza della necessità di un progetto di alto posizionamento che al tempo stesso possa essere etico e multilocalizzato.

 

È durante una calda giornata estiva del 2009 che la visione inizia a prendere for, l’idea che quanto visto in Nepal due anni prima potesse diventare parte di un progetto più ampio.
Le migliori materie prime, uno stile proprio e raffinato, un design ricercato ma sobrio, la valorizzazione di manualità e antiche sapienze, punti di vendita selezionati, una piccola collezione che dalla ristretta cerchia di amici si allargasse a tutti gli estimatori dei prodotti di qualità che avrebbero potuto godere del privilegio di acquistare capi purissimi e rari.
Forse fu la spinta dell’esperianza accumulata nel corso degli ultimi anni o forse semplicemente la mia attitudine alle sfide, fatto sta che solo poche settimane dopo mi ritrovo la casa invasa da campioni di scialli in Cachemire. Molte discussioni,  presentazioni e visite. Il parere dei professionisti delle fibre preziose è unanime: straordinario.
Il prezioso carico nepalese piace. Piace la qualità, ma soprattutto l’artigianalità e la genuinità che traspare alla vista e al tatto. 

 

Certo è che quella visione andava perfezionata e comunque realizzata. Così è nel gennaio 2011 che inizia la sfida vera e propria. Abbandono le certezze che mi ero costruito fino a quel punto e dedico tutto me stesso al Progetto imprenditoriale, seguendo un po’ la tradizione di Famiglia e un po’ la voglia di indipendenza e intraprendenza. Tante analisi e riflessioni, blocchi di carta e decine di incontri e pochi mesi dopo nasce la filosofia e il business model di PUREST.
In estrema sintesi: l’eccellenza dei materiali che incontra il design, lo stile e la ricerca, la vera tradizione, la manualità e l’artigianalità del Made in Nepal, la sostenibilità sociale e ambientale. Il sublimato dell’eccellenza, un lusso sussurrato, o azzardando un paragone: l’idea di slowfood applicata al Cachemire.
Una visione nitida, forte e molto ambiziosa: diventare un punto di riferimento nel mondo dell’accessorio di lusso in Cachemire.

 

PUREST: il lusso ritrovato, sinonimo di eccellenza e qualità, manualità e artigianalità, rispetto e purezza.

 

PUREST è Milano, Ginevra, Kathmandu

 

Milano... ovvero lo stile, il design, l’eleganza. Qui la superiorità della materia prima proveniente dalla Mongolia Interna e della tessitura in Nepal incontra la geniale creatività e lo stile italiano.  "Se lo faccio lo faccio bene" e dunque, oltre alla passione e all’impegno, mi sono fatto affiancare da grandi professionisti del settore affini alla filosofia e capaci di interpretare l’anima del prodotto, dalla creazione di collezioni esclusive, passando per il design del prodotto fino alla concezione del packaging e alla comunicazione. 

 

Ginevra... è la mia identità, la mia storia, la mia patria. Un esempio di eccellenza nella preservazione e valorizzazione delle tradizioni e delle diversità, ma anche, nella concezione del lusso come qualcosa di artigianale, prezioso e antico che viene tramandato nel tempo come ad esempio fanno le grandi maison dell’orologeria.

 

Kathmandu... rappresenta la mia passione per i viaggi e le esplorazioni, le culture lontane nel tempo e nello spazio, l’incontro inatteso nel febbraio del 2007 durante un lungo viaggio esplorativo nel continente indiano che mi portó alle pendici della grande catena Himalayana in visita nella valle di Kathmandu. Camminando tra vie caotiche e rumorose dell’antica città, tra templi scolpiti nel legno, nuvole di spiritualità e incenso che inseguono gruppi di devoti verso i luoghi di preghiera, piccoli e profumati mercatini all’aperto, incontro quasi per caso un giovane imprenditore che come tanti ha fatto della produzione di capi in Cachemire il suo mantra.
Mi rendo peró subito conto che c’è qualcosa di sostanzialmente diverso nella sua filosofia. Mi parla del Cachemire di qualità, del sottovello della capra Hircus, delle tinture naturali, della piccola azienda famigliare, dell’antica storia della pashmina nepalese e della voglia di ridarle il lustro che merita. Mi spiega come lui abbia volontariamente scelto un percorso diverso e mi illustra la sua eccellenza: le migliori fibre, tessute su autentici antichi telai, una tradizione artigianale ancestrale, tramandata di generazione in generazione, da custodire gelosamente. 
Poche ore più tardi sono sull’aereo, ma porto con me in valigia alcune stole in Cachemire pregiato, fiero di avere fatto una scoperta straordinaria, felice di portare a casa qualcosa di speciale.

 

Dall’evoluzione e l’interpretazione della filosofia originale nasce una collezione unica ed eterna.
L’essenza di straordinarie capacità, la valorizzazione ed il rispetto di antichi e consolidati valori, dettagli quasi impercettibili di raffinata eleganza. Un’esperienza pura, anzi PUREST.  

 

 

Scarica la pagina in PDF

 

PUREST

Prima di procedere…

Confermo l’accettazione delle Condizioni Generali (redatte in inglese)

Sì, confermo! No

Nel bag

Totale:  
Checkout Svuota
nascondi
-100111true